Mobilizzazione delle Spalle

Esercizi di mobilizzazione della spalla

Esercizi da eseguirsi per 15 minuti 3 volte al giorno (2-3 minuti per esercizio mantenendo l’ordine indicato).

Paziente seduto, meglio davanti ad uno specchio per controllare la simmetria dei movimenti.

  1. Piegare i gomiti e portare ciascuna mano sulla spalla omolaterale; tenendo questa posizione eseguire con i gomiti alcune circonduzioni in senso rotatorio nei due sensi
  2. Partendo con le braccia in basso allungate lungo il tronco portare parallelamente gli arti superiori tesi in avanti e poi alto; raggiunta la verticale mantenere la posizione per alcuni istanti, poi allargare le braccia ed abbassarle lentamente sino a ritornare della posizione di partenza
  3. Partendo con le braccia in basso lungo il corpo, sollevarle lateralmente fino alla posizione orizzontale e poi portarli in alto; raggiunta la verticale, mantenere la posizione per alcuni istanti e poi abbassare in avanti le braccia mantenendole parallele fino a raggiungere la posizione di partenza
  4. Impugnare una bacchetta (ad esempio un manico di scopa opportunamente accorciato, circa 100-120 cm) ed appoggiarla di traverso sulle ginocchia; con gli arti superiori allungati portare in alto la bacchetta con le braccia tese, verificare allo specchio che la bacchetta sia in posizione orizzontale e tornare nella posizione di partenza.
  5. Impugnare una bacchetta ed appoggiarla di traverso sulle ginocchia; con gli arti superiori allungati portare in alto la bacchetta con le braccia tese, verificare allo specchio che la bacchetta sia orizzontale; piegare i gomiti per portare la bacchetta dietro la testa; fermarsi alcuni istanti e poi tornare alla posizione di partenza facendo il percorso inverso.
  6. In piedi, tenendo gli arti superiori distesi in basso, impugnare con le palme delle mani rivolto indietro una bacchetta posta orizzontalmente dietro le cosce; tenendo sempre tesi gli arti, allontanare il più possibile la bacchetta dal corpo.

Esercizi di rilassamento della spalla

Esercizio da eseguirsi per 5 minuti, 3 o più volte al giorno e tutte le volte in cui compare il dolore alla spalla.

Paziente in piedi vicino ad un tavolo.

Appoggiare la mano del braccio non dolorante sull’angolo del tavolo, e flettere il busto in avanti ed un po’ lateralmente verso il lato della spalla dolorante. In questa posizione il braccio della spalla dolente sarà penzolante. Eseguire movimenti di circonduzione dell’arto penzolante descrivendo cerchi di una trentina di centimetri di diametro rilasciando al massimo la muscolatura della spalla. In questo modo il peso dell’arto provocherà un leggero stiramento sulla spalla eliminando il dolore da conflitto articolare e determinando un sollievo dal dolore

In caso di persona robusta può non essere sufficiente la trazione esercitata dal semplice peso del braccio, per cui si può utilizzare un peso di circa 500-1000 g (fissato al polso, non tenuto in pugno).

Mobilizzazione della spalla dolorosa inveterata

Esercizio da eseguirsi per 5 minuti, 3 o più volte al giorno.

Paziente in piedi di fronte ad un piano verticale (muro, sportello di armadio…).

Porsi in piedi di fronte e vicino al muro; far “camminare” (muovendo indice e medio) la mano dell’arto interessato sul muro dal basso verso l’alto sul muro; raggiunto il punto che provoca dolore alla spalla, fermarsi un momento e poi tentare di “camminare” ancora un po’, fino al nuovo punto doloroso; rifermarsi e riprovare a salire fermarsi solo quando, dopo la sosta, non si riuscirà a salire ulteriormente. A quel punto riportare l’arto in basso facendo “camminare” la mano a ritroso fino all’eventuale ricomparsa del dolore; in tal caso, fermarsi e dopo qualche istante riprovare. Raggiunta con la mano una posizione bassa, fare un esercizio di rilassamento della spalla (vedi sopra). Procedere nel lavoro alternando i due esercizi.

In questa pagina