Vaccino dell’Herpes

Si tratta di un vaccino vivo inattivato.

È indicato per la prevenzione dell’herpes zoster e della nevralgia post-erpetica associata all’herpes zoster in soggetti di età pari o superiore a 50 anni. Viene offerta attivamente alla coorte dei 65 anni di età.

È sufficiente una singola dose per via sottocutanea.

Informazioni utili

  • Il vaccino può essere somministrato a soggetti con anamnesi negativa per varicella
  • È in grado di ridurre di circa il 65% i casi di nevralgia post-erpetica e circa il 50% di tutti i casi clinici di zoster.
  • Può essere somministrato in persone con storia di zoster in quanto ci possono essere recidive, ma è opportuno aspettare 6-12 mesi tra la malattia e la somministrazione del vaccino.
  • Può essere co-somministrato con il vaccino influenzale inattivato, con iniezioni separate ed in siti diversi di iniezione.
  • Non deve essere co-somministrato con il vaccino antipneumococcico
  • È controindicato in gravidanza
In questa pagina